Tuesday, December 13, 2011

Bethmännchen - per il Santa Lucia

Un detto popolare dice:
"Santa Lucia il giorno più corto che ci sia" o "...la notte più lunga che ci sia"

In molte località italiane e straniere si celebra questa Santa della Luce. In alcune zone la ricorrenza è dedicata ai bambini che ricevono doni proprio nella notte tra il 12 e il 13 Dicembre ammesso che scrivevano per tempo una letterina alla Santa esprimendo i loro desideri.

Anche io ho tanti desideri. Ma nessuno mi sembra così importante come questo e non capisco come si possa chiudere una fondazione specializzata nella riabilitazione neuromotorica per mancanza di fondi ed abbandonare le famiglie e sopratutto i bambini che dipendono della sua terapia.

Spero con tutto il cuore che la luce di Santa Lucia possa splendere per tutti quei bambini e la notte più lunga diventi la più luminosa!

Mi unisco all'iniziativa di Caris del blog Cooking Planner che sta lottando con grande forza!


Ho scelto di pubblicare una ricetta natalizia tipica della zona di Francoforte sul Meno. "Bethmännchen" si chiamano e prendono il loro nome da un'antica famiglia della città. Dei pasticcini per chi ama il marzapane!

Ingredienti
per ca. 30 pz.

200 g di mandorle intere sbucciate
250 g di marzapane
65 g di farina di mandorle
80 g di zucchero a velo
1 albume
1 tuorlo
1 cucchiaio d'acqua

Preriscaldare il forno ventilato a 150°.

Amalgamare marzapane, farina di mandorle, albume e zucchero a velo fino ad ottenere un'impasto liscio. Formare con le mani delle palline di impasto. Applicare su ogni pallina 3 mandorle in verticale e metterle su una teglia precedentemente rivestita con carta da forno. Sbattere il tuorlo con il cucchiaio d'acqua, spennellare le palline ed infornare per 15-20 minuti.

Nota
  • Invece di spennellare le palline con il tuorlo provate questa variante veramente delicata: Infornate la palline senza spennellarle con il tuorlo, sempre per 15-20 minuti. Nel frattempo in un pentolino portare a bollore 3 cucchiai acqua di rose con 3 cucchiai di zucchero. Appena sfornate spennellarle con lo sciroppo e metterle ad asciugare su una griglia. Conservare in una scatola di latta.

NB: Mi scuso in anticipo perchè non riesco ad inserire la foto. Comunque sia non voglio perdere l'occasione di pubblicare questo post. La foto la metterò domani...

4 comments:

Meg said...

Speriamo davvero che non facciano chidere tutto...sarebbe un vero passo indietro per la civiltà. Buoni i dolcetti, adoro il marzapane. ciao!

Kiara said...

Speriamo davvero si smuovi qualcosa per il Santa Lucia... è un'ingiustizia!

Ti faccio tanti complimenti poi, oltre che per le belle parole spese a favore dell'ospedale, anche per il tuo splendido blog e per questi deliziosi dolcetti, che tra le altre cose, non conoscevo affatto! Un abraccio

Meg said...

E rieccomi. Se ti va di passare da me, ti invito a fare un giochino. ciao!

Gina said...

@Kiara: Grazie di cuore! E benvenuta su questo mio piccolo spazio e piacere di conoscerti, un'abbraccio :-)

@Meg: Mi faccio viva nei prossimi giorni e partecipo volentieri :-)

BUON NATALE!!!